CELANO, SUCCESSO PER IL CONVEGNO RESTO AL SUD RESTO A CELANO. SANTILLI: UNA OPPORTUNITA' PER I GIOVANI DI CELANO

lunedì 29 ottobre 2018

Con una grande partecipazione di pubblico si è svolto lo scorso venerdì 26 ottobre nella Sala Consiliare “Oreste Ranelletti” del Municipio di Celano il Convegno “Resto al Sud, Resto a Celano”, organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Invitalia.

L’appuntamento fa parte del ciclo di incontri per presentare i contributi concessi nelle regioni interessate dagli incentivi e che riguardano le attività imprenditoriali relative a produzione di beni nei settori dell’artigianato, dell’industria, della pesca, dell’acquacoltura e le attività rivolte alla fornitura di servizi, compresi i servizi turistici. Sono escluse le attività professionali e commercio.

Ha moderato il Convegno Cinzia Contestabile, Assessore al Bilancio del Comune di Celano. Hanno partecipato, mostrando particolare interesse, oltre agli studenti della classe V dell’Ite di Celano, molti giovani che hanno ascoltato attentamente gli interventi incentrati sulle possibilità offerte loro da questa “misura” finanziata dallo Stato e dal Comune celanese.

Nel corso del convegno, infatti, sono state proiettate anche numerose slide esplicative delle modalità di accesso al contributo. Il Sindaco Settimio Santilli nel suo intervento ha tenuto a sottolineare che:  “Il Comune di Celano vuole offrire assistenza ai giovani che intendono realizzare la propria idea imprenditoriale e a presentare la richiesta per accedere all’incentivo, previsto nel programma “Resto al Sud”, che sostiene la creazione di nuove attività imprenditoriali avviate nelle regioni del Mezzogiorno. Per dare un impulso aggiuntivo alla misura economica, l’Ente comunale ha organizzato e promosso questo apposito convegno con l’obiettivo della crescita e del confronto tra i diversi soggetti e coinvolgendo importanti figure dell’imprenditoria e dell’associazionismo.

Molto qualificati, infatti, gli interventi dei relatori, tra cui oltre al Sindaco Santilli,  Guido Serafini ( Vice Presidente Commissione ABI Abruzzo); Lorenzo Santilli ( Presidente Camera di Commercio di L’Aquila); Maurizio Peis (Vicesegretario Confartigianato di Avezzano); Gianmarco Verachi ( Esperto Invitalia, responsabile business Unit Resto al Sud, Invitalia); Stefano Mariani (Ordine dei Commercialisti di Avezzano e Marsica); Michele Paliani ( UILM-UIL Nazionale); Gaetano Di Cicco (Testimone ‘Resto al Sud’, ‘Resto a Celano’). Le conclusioni sono state affidate all’On. Filippo Piccone, Consigliere comunale di Celano e imprenditore che ha evidenziato come “questa iniziativa legislativa sia di sostegno a quanti vogliono intraprendere la via dell’imprenditoria rimanendo nel luogo d’origine e vada, quindi, intesa come un volano per il riavvio di una economia attraverso l’accesso al credito garantito sia da una iniziativa dello Stato, ma anche dal contributo fattivo del nostro Comune che ha stanziato risorse da abbinare alla stessa”. Un incontro importante, insomma, non solo per il fatto che il Comune di Celano è stato il primo ente accreditato ad Invitalia nella regione Abruzzo, ma anche perché il Comune di Celano è stato lungimirante nell’offrire ulteriore sostegno ai giovani con idee valide da realizzare nel proprio territorio.


In Comune, infatti, è stato istituito un apposito sportello, convenzionato con Invitalia, per l’istruzione e la valutazione in ordine cronologico delle domande. Con la formula “Resto a Celano” ci sarà un ulteriore incentivo comunale del 20% a fondo perduto, fino ad esaurimento delle risorse, per ogni domanda approvata che preveda un’impresa con sede legale ed operativa sul territorio di Celano, con titolari che devono avere e mantenere la residenza a Celano per tutta la durata del finanziamento.